Salta al contenuto principale
x

Ospitalità, ristorazione e turismo sociale

Casa Ilaria è una casa che garantisce a tutti il diritto al benessere e alla qualità della vita anche nel tempo libero. Con le sue nove camere e due mini appartamenti consentirà un’ospitalità di alta qualità per persone che desiderano trascorrere un tempo di vacanza in Toscana, usufruendo di tutti i servizi della casa e partecipando, se lo si desidera, alle attività (laboratori, area benessere, piscina, prodotti agricoli, ristorazione, eventi culturali), oppure gestendo in modo personale e in completa libertà il proprio tempo.

Tutti gli spazi della casa saranno completamente accessibili. Le camere, tutte personalizzate e dotate di bagno, potranno essere adattate alle esigenze delle famiglie, anche numerose o dei gruppi.

L’accoglienza sarà rivolta a singoli, famiglie (con persone con disabilità o meno) o gruppi provenienti da comunità, centri di accoglienza e case famiglia, che possono soggiornare con i propri educatori o animatori.

 

Strategicamente situata in prossimità delle principali vie di comunicazione della Toscana, da Casa Ilaria si raggiungono in breve tempo le principali mete turistiche e naturalistiche e allo scopo verrano suggeriti itinerari e destinazioni specificatamente pianificati per le necessità di chi viaggia con bambini o adulti con disabilità.

Tutto il servizio per l'ospitalità sarà garantito attraverso l’inserimento lavorativo anche di persone con disabilità.

Per quanto riguarda la ristorazione, è previsto l’avvio di un servizio di ristorante e catering per l’organizzazione di ricevimenti e feste presso la struttura o a domicilio.

I prodotti utilizzati provengono in primo luogo dall’attività agricola e dai laboratori di Casa Ilaria (miele, marmellate, pane, pasta fresca, frutta, verdura, etc.) e poi dalla rete dell’agricoltura sociale della Valdera, dalle aziende agricole limitrofe (olio, vino, etc.).

In particolare attraverso il laboratorio di cucina si realizzerà un percorso permanente di attività culinaria, che propone via via e a seconda delle stagioni la cucina tradizionale e popolare locale.

Tutto il servizio di ristorazione sarà garantito e caratterizzato dall’inserimento lavorativo di persone con disabilità, disturbo mentale o disagio sociale, evidentemente supervisionate e accompagnante nel lavoro da figure esperte di riferimento.

Posti letto: da 16 a 24

Camere: singole e familiari; comunicanti per gruppi; miniappartamenti per autogestione.

Servizio ristorazione: da 60 a 80 coperti

Destinatari previsti: 10 persone in inserimento occupazionale e lavorativo